La Pietra Blu • Paolo Salvati

Pietra Blu - Olio su Tela - 1974 - 60x80


Dal 1973 al 1974 dipinsi una tela con una grande pietra centrale, tagliente e sempre di colore blu. Nel quadro, come nella vita, il percorso da seguire prima di giungere alla grande pietra era cosparso di rovi con strani rami, misteriosi e pericolosi per la sopravvivenza, tanto che giunti ai piedi della pietra l'unica possibilità era di affrontarla. È il percorso che tutti dobbiamo intraprendere, è il viaggio della vita. Tutti noi da sempre lottiamo con una pietra da superare, la pietra e' il peso dell'esistenza e su di essa finiscono il pianto, il dolore e le fatiche, ma solo quando riusciremo a superarla, porteremo con noi la gioia, amore e cuore in un mondo migliore. Nell'opera ho dipinto la pietra blu, ovvero la poesia. Venticinque anni dopo nei pensieri di Eugenio Montale del 1973, leggo "La poesia non ha un momento in cui nasce ma è li' da sempre come una pietra." Io la poesia l'ho cercata, l'ho trovata e l'ho dipinta. Seguirono le tele dei sogni di primavera e d'estate, le mareggiate, i boschi con le fronde rosse, la montagna gialla ed ancora oggi il colore è il mio vero ed unico amico, che mi consola senza mai rimproverarmi di nulla.



Paolo Salvati



Indietro Home